Il 2017 è stato l’anno dei cibi fermentati, della nuova ondata asiatica con protagonista la cucina filippina nel mondo (a Milano ne fa brillantemente le veci il ristorante Yum – Taste of the Philippines), del cioccolato in mille declinazioni e sfumature (menzione speciale a quella rosa), e del ritorno di grandi classici “da bere” come l’Old Fashioned. E ora la domanda sorge spontanea: quali saranno i food trends 2018? L’oracolo da interrogare sul tema è Whole Foods Market, che puntuale come ogni anno ha pubblicato la sua ricerca di mercato per “predire” quali saranno le abitudini alimentari e le tendenze che ci conquisteranno quest’anno.

Ispirazione floreale.. in piena fioritura: gli adepti della cultura foraging e alcuni chef stellati hanno già sperimentato questa pratica nei loro piatti, ma nel 2018 da nicchia si trasformerà in tendenza! E non solo petali come decori ornamentali. Ora infusioni ed essenze regaleranno aromi freschi a creazioni culinarie, bevande (una su tutte il latte alla lavanda), dessert e ovviamente cocktail.

No Waste! La lotta allo spreco si combatte dietro ai fornelli: dalla radice allo stelo, quest’anno in cucina non butteremo nulla. Pronti quindi a far volare la fantasia con consapevolezza per realizzare piatti a “scarto zero” riutilizzando scorze, gambi e parti di vegetali insolite e creare nuove ricette, condimenti, salse che ci inizieranno a sapori ancora inediti. L’avanguardista chef Marco Ambrosino di 28 Posti ha già avviato un interessante esperimento su questo tema nel percorso gourmet “Rimando al Mediterraneo”, che vede protagonista l’oliva in ogni sua forma e consistenza, scarti inclusi. Chissà quali altre creazioni ci stupiranno quest’anno!

Cento variazioni di tacos: la tendenza tacos vivrà la sua primavera quest’anno. Lo street food per antonomasia della cucina latinoamericana saprà sorprendere con farciture di qualità che strizzano l’occhio ai gourmet, grazie a materie prime d’eccellenza (La Griglia di Varrone ad esempio lo propone ripieno di puro black angus con verdure) e nuove originali varianti a base per esempio di granchio. Per i più curiosi si segnalano sperimentazioni in direzione “dessert” che stanno facendo capolino in alcuni ristoranti statunitensi, vedremo se anche l’Italia li promuoverà.

Tacos di black angus – ristorante La Griglia di Varrone

Trasparenza formato 2.0: le etichette di oggi non bastano più, i consumatori sono sempre più responsabili e non vogliono sapere solo cosa c’è dentro un alimento, ma anche e soprattutto cosa c’è dietro la storia della sua produzione. Elementi come certificazioni del commercio equosolidale, produzione responsabile e gli standard di benessere degli allevamenti, diventano informazioni sempre più fondamentali e ricercate in fase di acquisto.

Polverine magiche: dall’orientale matcha alla curcuma, con un ritorno alla spirulina (so 90’s!), questo è l’anno delle polveri purché abbiano proprietà benefiche. La loro capacità di donare una sferzata di energia ad alimenti e bevande sommata alla loro praticità d’uso, le fa salire sul podio dei top food trends di quest’anno. Inoltre rendono qualsiasi preparazione a prova di scatto instagram.

food trends 2018

Il Medioriente autentico: cibi come falafel e hummus non giungono nuovi alle nostre papille, ma nel 2018 le specialità culinarie del Medio Oriente diventeranno più preponderanti e porteranno sulla scena della ristorazione internazionale tradizioni culinarie sempre più autentiche, alla scoperta di ricette regionali con influenze marocchine e libanesi tutte da sperimentare. Se non le conoscete ancora segnatevi il nome di queste due spezie: harissa e cardamomo. Si mormora che saranno un must.

Snack croccanti, ma healthy: Lo spot di un noto snack ha fatto della croccantezza il suo cavallo di battaglia e ammettiamolo, le sfiziosità che fanno “crunch” sono da sempre le più irresistibili. In più da ora cedere a queste tentazioni non alimenterà i nostri sensi di colpa, grazie all’evoluzione d’impronta healthy delle lavorazioni per ottenerli, che coinvolgerà materie prime come manioca, alghe e vegetali vari. Che la triade “divano, serie tv e chips” abbia un nuovo inizio!

food trends 2018

Tecno – Veg: l’avanzata della tendenza veg non lascia scampo e ora anche la scienza ci mette lo zampino. Per sedurre i carnivori duri e puri si farà ricorso a stratagemmi high-tec rivoluzionari come la sperimentazione della carne sintetica per ricreare hamburger che sanguinano schiacciandoli con la forchetta o del finto tonno ricavato da pomodori, già presente in formato sushi sull’avanguardista scena della ristorazione newyorkese, così gustosi da non riconoscere la differenza.

Funghi si, ma funzionali: i super funghi come reishi, chaga e cordyceps, da esclusiva del mondo wellness e fitness s’imporranno come prodotto mainstream. Li consumeremo secchi, sotto forma di polvere da aggiunre a miscele di caffé, brodi e anche cioccolato. Grazie alle loro infinite proprietà benefiche per l’organismo, questi funghi non invaderanno solo il comparto alimentare, ma travolgeranno anche l’universo beauty con prodotti per capelli, saponi, make up.

food trends

Effetto sparkling. Le bollicine si rinnovano nel 2018, con una rivoluzione che coinvolgerà le bevande gassate da sempre nel mirino di polemiche salutiste. Queste bibite sembra cambieranno volto nel nuovo anno votandosi a un nuovo regime a basso dosaggio di calorie. Insomma zuccheri  e additivi verranno messi al bando e calcheranno la scena new entry della categoria come le acque effervescenti aromatizzate a base di acero e betulla.

Pin It on Pinterest

Share This