Dopo aver conquistato le metropoli più importanti del mondo, come NYC e Londra, possiamo affermarlo: la cucina filippina sta decisamente vivendo il suo momento. Ecco cosa c’è da sapere sulla tendenza più esotica della scena gastronomica.

Complice la varietà degli ingredienti, l’interessante utilizzo dell’acidità nei piatti e le tecniche europee che l’accompagnano, la cucina filippina è senza dubbio una delle tradizioni asiatiche dai sapori più curiosi che sta contribuendo alla varietà del nostro sistema gastronomico. A Milano ha il suo interprete d’eccezione nello chef Marvin Braceros, che nel suo Yum – Taste of the Philippines propone ricette tipiche delle sue terre in chiave moderna e creativa rendendo più delicati i sapori intensi della tradizione.

Ma ora veniamo ai piatti! Per arrivare preparati alla vostra prossima esperienza gastronomica e affrontare senz’ansia un menu che parla filippino, ecco un breve decalogo che ripercorre il bagaglio culinario di queste terre in dieci piatti must try.

1. Pan de sal: partiamo dal pasto più importante, la colazione. La giornata nelle Filippine spesso inizia con il pan del sal, panino dall’impasto morbido che si gusta con una farcitura dolce a base di burro più altre creme locali come la marmellata di cocco o il burro di arachidi, oppure in versione salata con uova strapazzate.

2. Taho: taho, una crema di tofu fresco, ricoperta da uno sciroppo dolce di caramello, vaniglia e perle di tapioca, servita calda la mattina a colazione.

3. Lumpia: parenti – all’apparenza – dei più noti involtini primavera, questi croccanti e sfiziosi antipasti della cucina Filippina racchiudono però sapori decisamente più intensi. Il ripieno dei lumpia può essere di diversi tipi, ma la versione più diffusa lo prevede a base di trito di maiale, verdure fresche, cipolla, spezie e uovo.

4. Pancit Palabock: sono i noodles di riso tipici filippini. In queste terre non esiste festa, compleanno o matrimonio senza pancit, considerati simbolo di buon auspicio. La versione Palabock è una delle più intense e ricche di sapore ed è a base di gambero, uovo bollito, trito di maiale e un mix di salsa di pesce, salsa di soia e salsa di ostrica. (nell’immagine sopra la versione dello chef Braceros)

5. Adobo: Nessun menu nelle Filippine può considerarsi completo se non compare questa voce in lista. L’adobo è quello che definiremmo un brasato, il cui segreto sta tutto nella sapiente marinatura della carne – solitamente di pollo o maiale – che viene lasciata riposare per 24 ore in salsa di soia, aceto, pepe e alloro. In fase di cottura viene poi aggiunta una generosa quantità di aglio. Una preparazione molto lenta capace di insaporire anche le carni dai sapori più delicati.

6. Kare Kare: una preparazione tipica che potremmo tradurre con il termine “stufato”, dove l’ingrediente protagonista varia in base all’area dell’arcipelago filippino in cui ci si trova. Sarà a base di coda di bue nell’isola di Luzon oppure con frutti di mare nelle tropicali Visayas. In entrambi i casi gli ingredienti sono cucinati in salsa di arachidi, un condimento che caratterizza particolarmente la cucina di queste terre.

 

7. Pork Skewers: ovvero spiedini di maiale cotti al barbecue, una tipologia di cottura molto amata nelle Filippine. In accompagnamento alla carne di solito viene servita una salsa a base di aceto, cipolla, pepe e altre spezie.

8. Siopao: ovvero l’alterego filippino dei baozi cinesi. Trattasi di panini cotti al vapore, che racchiudono un delizioso ripieno solitamente a base di carne di pollo, manzo o maiale.

9. Leche flan: la versione filippina del creme caramel, è uno dei dessert più famosi e golosi di questo arcipelago. Letteralmente si tratta di latte condensato con caramello, che viene servito immancabilmente in occasione di feste e celebrazioni speciali.

10. Turon: concludiamo questo viaggio nella cucina filippina con il dessert simbolo della tradizione streetfood. Si tratta di involtini dolci avvolti in croccante pasta filo, caramellati esternamente e con un morbido ripieno a base di crema di banane oppure di ube, la patata viola molto utilizzata nei dessert filippini.

 

Vuoi assaggiarli? Ecco le esperienze gastronomiche create dallo chef Marvin Braceros su Delizialy per raccontare la tradizione filippina con il suo tocco moderno e raffinato.

 

Pin It on Pinterest

Share This